Clinica di Riabilitazione Veterinaria "VEL-VET PHYSIO" 
Dr. Fabio Ubaldi (Dir. San.) 
>> Metodiche
Skype Me!
Metodiche >> P.R.O.M.
L’esercizio passivo prevede il movimento di un’ articolazione sfruttandone la massima escursione. L’escursione passiva si definisce anche con la sigla P.R.O.M., (Passive Range of Motion).
 
I range of motion passivi vengono eseguiti mediante l’applicazione di forze esterne, senza che vi sia contrazione muscolare volontaria. L’ esercizio passivo è indicato sia in pazienti neurologici che in quelli ortopedici, in quanto consente di ridurre le contratture muscolari, limitare l’atrofia da disuso, ridurre la rigidità articolare, mantenere la mobilità tra i vari tessuti diminuendo la formazione di aderenze, favorire la circolazione ematica e linfatica, migliorare il trofismo tissutale e aumentare la produzione endogena di endorfine.
 
Gli esercizi di PROM, tuttavia, non sono in grado di contrastare efficacemente l’atrofia muscolare e di aumentare in maniera cospicua la forza muscolare.